Selci blu. Di chi è la colpa?

selce-bluL’ex direttrice del Museo di storia naturale di Verona, Alessandra Aspes, è accusata di aver danneggiato preziosi reperti preistorici. La Procura di Verona ha chiuso le indagini e i giornali locali scrivono di un rinvio a giudizio imminente. Lo scandalo, raccontato per la prima volta sul Corriere da Gian Antonio Stella nel luglio del 2010, aveva varcato i confini nazionali finendo sulle pagine di Nature. Cosa fai se possiedi una collezione di ossa e artefatti rinvenuti in una zona abitata da Neandertal in quella fase cruciale della preistoria in cui forse si è incontrato con i primi uomini anatomicamente moderni? Li conservi al sicuro dalle contaminazioni, in condizioni di temperatura e umidità ottimali, per poterli studiare con le ultime tecnologie disponibili. Nuove tecniche di datazione, sofisticate analisi del Dna. E’ ovvio. Eppure a Verona è accaduto l’impensabile. Tra il 2007 e il 2008 questi tesori preistorici sono stati sfrattati dal Museo di storia naturale e trasferiti. Dove? In Arsenale. Una specie di magazzino militare impregnato di vapori di idrocarburi, utilizzati per la manutenzione delle armi. Quando la curatrice della collezione Laura Longo è finalmente riuscita a visionarli, nel febbraio del 2010, si è accorta che alcune delle selci erano diventate blu e ha allertato la Soprintendenza. Sono seguite una petizione all’allora Ministro della cultura, Sandro Bondi, e un’interrogazione parlamentare. Poi un lungo silenzio. Ora il PM Maria Beatrice Zanotti crede di aver individuato il colpevole. Per restare aggiornati su questa incredibile storia c’è Selcibluverona’s Blog.

Un pensiero su “Selci blu. Di chi è la colpa?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...